10 cose da fare a Marrakech

Marrakech è una delle città più magiche del Maghreb ed è d’obbligo visitare e vivere alcune esperienze che si trovano soltanto qui, cariche di storia, tradizioni ed emozioni.
Marrakech è un brulicare di gente perché conta più di un milione di abitanti.
Vi invitiamo dunque a scoprire le 10 cose da fare assolutamente durante un viaggio a Marrakech.

marrakech1) Visitare la Medina
La Medina corrisponde alla città vecchia o centro storico che raccoglie il cuore pulsante della città. E’ qui che bisogna camminare per scoprire l’essenza della città e le sue tradizioni. Le sue vie strette e popolate da mezzi a due ruote che sarebbero vietati, da carretti trainati da muli e da bancarelle immancabili ad ogni angolo di strada, potrebbero apparire troppo caotiche e quasi impaurire il turista occidentale. Non c’è comunque da avere paura perché è questa l’anima della città e deve essere approcciata con uno spirito curioso e di scoperta. Potrete comunque uscire o rientrare in qualsiasi momento da una delle porte.

2) Visitare i souk
Il termine souk non a caso significa “grande disordine” ed è un mercato immenso, un intrigo di vicoli dove non è difficile perdersi. Non preoccupatevi perché il bello dei souk è proprio questo e vi sorprenderà come sarete presi dallo scoprire lo splendido artigianato locale, le spezie, le borse, le lanterne riccamente decorate, le scarpe tipiche e tanto altro ancora. Insomma è il luogo per lo shopping, ideale per trovare non soltanto semplici souvenir.
Oltre alle bancarelle verrete fermati da chiromanti e artiste dell’hennè e incontrerete gli incantatori di serpenti. E’ un’esperienza da provare.

Medina-Marrakech-43) Soggiornare in un riad
I riad sono delle tipiche costruzioni con un patio interno corredato da splendidi giardini e piscine. La loro origine è probabilmente di epoca romana e proprio alle case dell’impero sono ispirati. Un soggiorno presso un lussuoso riad nella medina è un’esperienza unica e oggi molti sono quelli che hanno subito un restauro per diventare hotel di lusso. La corte interna permette agli ospiti riservatezza e relax e alcuni sono forniti di hammam, il bagno tipico marocchino.

riad-marrakech-medina4) Trattamenti di bellezza in un hammam
Non potete mancare di trascorrere almeno mezza giornata in un hammam di lusso, dove farete il bagno in vasche ad acqua temperata, massaggi a base di olio di argan purissimo che lasciano la pelle liscia, o lavare i capelli con il goasshoul a base di argilla, fiori secchi ed erbe. Sarete ristorati.

5) Mini soggiorno in una tenda berbera
E’ l’esperienza più suggestiva che possiate fare nel deserto intorno a Marrakech. Verrete accolti in una tipica tenda dove potrete osservare uno spettacolare tramonto. Vi attende un notte a contatto con il silenzio irreale di questi luoghi che invita a goderlo con introspezione, immergendosi nella sua atmosfera unica.

6) Gustare il tè verde alla menta
Probabilmente vi verrà offerto spesso, anche nella tenda berbera. Sorseggiare il tè verde alla menta in modo conviviale è un rito per dimostrare la grande ospitalità di cui è capace questo popolo. Il tè viene servito sui piatti tipici detti “tanjine”.
E’ una bevanda tradizionale che oggi è conosciuta anche come una fonte eccellente di antiossidanti, ed è paragonabile alla nostra usanza di offrire un caffè, ma con l’aggiunta di, gesti e movenze ancestrali che riportano di colpo indietro nel tempo.

7) Un passeggiata a Djemaa El Fna
Djemaa El Fna è la piazza centrale e più popolosa di Marrakech. Vi stazionano ogni giorno più di 40 mila commercianti con la loro mercanzia, ma anche con bancarelle dove gustare le pietanze tipiche di questi luoghi.
La sera è particolarmente suggestiva e se vi piace lo “street food” e un’atmosfera di festa, questo è il luogo giusto.
La stessa piazza è cosi caratteristica che è stata dichiarata patrimonio dell’umanità nel 2001 dall’Unesco.

8) Una visita a Medersa Ben Youssef
Medersa Ben Youssef è un antico palazzo che ospitava un tempo la scuola per i monaci.
La sua costruzione risale alle seconda metà del ‘500 e anche in questo caso il palazzo ha al centro una piscina che serviva agli allievi per le abluzioni.
La sua bellezza viene dalle ricchissime decorazioni colorate, dal legno intarsiato, dalla forma tipica a goccia di porte, portoni e finestre, dalle piastrelle minuscole disposte in modo da adornare le pareti. Sono circa 130 le stanze da visitare che ospitavano il dormitorio degli studenti.

9) Il palazzo della Bahia
E’ un palazzo fatto costruire a fine ‘800 da un sultano con raffinatissime decorazioni, ma privo di arredi che furono depredati. La sua bellezza vale una visita per ammirare un opera d’arte di grande talento con materiali lavorati come il legno o il marmo. Non a caso il nome del palazzo significa “brillante” e le sue sale sono una più preziosa dell’altra.

10) Il giardino di Majorelle
E’ un luogo di bellezza naturale incontenibile, al cui interno si trova un museo berbero, un palazzo di colore blu e un’atmosfera incantata.